Bollettino Agronomico 14 2016

Ultimo trattamento antiperonosporico
Meteo e Fenologia: l’ultimo periodo è stato caratterizzato da variabilità meteorologica con una buona escursione termica tra il giorno e la notte, che favorirà al meglio la fase di maturazione delle uve nell’area della DOC Venezia.
Patologie: in questa settimana di ferragosto si stanno concludendo gli interventi contro le varie patologie tipiche della vite, tra cui la Peronospora (solo per le varietà medio tardive e tardive) con l’utilizzo dei prodotti Rameici (Idrossidi, Ossicloruri..).
Si raccomanda di ripristinare immediatamente il prodotto Rameico in caso di grandinate o di forti piovosità, naturalmente quando possibile, e a seconda dell’intensità dell’evento calamitoso e della fase di raccolta delle singole varietà, ecc...
Contro l’Oidio, si consiglia di intervenire con una adeguata copertura utilizzando lo Zolfo micronizzato. Ricordarsi sempre l’opportunità dell’impiego dello Zolfo in polvere, in particolare se in presenza del fungo!
Sulla base dei voli delle Tignole di terza generazione, l’intervento insetticida per le varietà a grappolo serrato e a maturazione tardiva (…Verduzzo, Raboso) potrà essere posizionato al massimo entro questa settimana di ferragosto, con prodotti neurotossici larvicidi Clorpirifos etil o Clorpirifos metil.
Anche per le aziende ad indirizzo biologico il trattamento con il secondo Bacillus thuringiensis potrà essere effettuato in questi giorni , comunque entro il 20 di agosto.
Si raccomanda di falciare o trinciare l’erba prima dell’intervento insetticida!
Attenzione ai tempi di carenza delle sostanze attive da impiegare!!!
Si ricorda di segnare le piante con sintomi da Mal dell’esca, o da Flavescenza dorata e/o da Legno nero, per intervenire opportunamente durante le operazioni di potatura.
Attenzione ai divieti sull’uso di determinate sostanze attive riportati nei Regolamenti Comunali di Polizia Rurale.

A cura di Fiorello Terzariol