Bollettino Agronomico 11 2016

In attesa dell’inizio dell’invaiatura

Meteo: alte temperature (27°C di media e oltre i 35°C di massima) e umidità attorno al 70% nella prima decade di luglio. Cambio meteorologico dal 12 luglio con grandinate e trombe d’aria nel mottense e il giorno successivo nel vittoriese e alto coneglianese. Previsioni di bel tempo soleggiato da sabato 16 luglio.
Fenologia: ancora in attesa dell’inizio dell’invaiatura con una proiezione di tale riscontro attorno alla fine della seconda decade di luglio per il Pinot grigio.
Patologie: presenze piuttosto importanti e “ingombranti” della Peronospora larvata sul grappolo (negron) e di quella palese sulle foglie (vecchie e nuove).
Il prossimo trattamento antiperonosporico si potrà posizionare all’inizio della terza settimana di luglio con prodotti Misti Rameici o solo Rameici (Idrossidi, Ossicloruri..).
Ripristinare sempre immediatamente il prodotto Rameico in caso di grandinate o di forti piovosità.
Contro l’Oidio, si consiglia di intervenire ad intervalli di 7-8 giorni con lo Zolfo micronizzato a dosi massime da etichetta.
Ricordarsi sempre l’opportunità dell’impiego dello Zolfo in polvere, in particolare se in presenza del fungo!
Si evidenzia infine, dopo i vari riscontri sul territorio di grappoli con presenze del Black rot, che non esistono attualmente sostanze curative contro tale fungo.
Altre “puntuali” presenze delle varie ampelopatie in questo periodo: Mal dell’esca, Flavescenza dorata e/o Black rot, Acari fitofagi, Acini allessati e Foglie con ustioni da fitotossicità in particolare nella vegetazione posta nei filari a sud/ovest (sole del pomeriggio)…
Attenzione ai divieti sull’uso di determinate sostanze attive riportati nei Regolamenti Comunali di Polizia Rurale.

A cura di Fiorello Terzariol